venerdì 1 maggio 2015

1° Maggio visto da un bambino

Ieri pomeriggio al termine della cena conversavo piacevolmente coi miei nipotini, in attesa di essere riportati alla loro mamma dal papà. Mi informavo sulle loro attività scolastiche ed extra-scolastiche durante la settimana "corta" che stava per finire e di quelle future, quando ho chiesto se sapevano che cosa si festeggiava oggi. Prontamente Alessandro, il più piccolo,4 anni, ha bruciato la risposta della sorella: " Certo, nonna!!! E' la festa della mamma". Subito Francesca lo ha corretto dicendogli che la festa della mamma sarà domenica prossima e che il 1° Maggio è la Festa dei lavoratori. Pronta la risposta di Alessandro: " Allora è anche la festa della mamma, perché lei fa tanti lavori" Come dargli torto? Perciò auguri a tutti i lavoratori che di questi tempi hanno la fortuna di avere un lavoro retribuito, ma anche a tutte le mamme che ne hanno anche uno non ricompensato con denaro, ma con l'affetto e la riconoscenza dei loro cari.

2 commenti:

nucci massimo ha detto...

Eavolte nonc'è neanche la riconoscenza e nemmeno l'affetto dei "cari".
Auguri Lù mamma e nonna lavoratrice.

Luigina ha detto...

@Grazie Paolo! Non sono in grado di rincuorarti, perché a volte ho questa sensazione anch'io. Credo che anche noi, come figli, non sempre abbiamo saputo dimostrare ai nostri genitori la riconoscenza e l'affetto che si meritavano, quando erano in vita e ci siamo accorti del bene che ci volevano solo dopo che non c'erano più.