venerdì 2 aprile 2010

IL CROCIFISSO....siamo noi e la nostra storia?

Un manifesto elettorale che campeggiava fino a pochi giorni fa in alcuni punti strategici della mia città recitava “Il crocifisso....siamo noi e la nostra storia ...difendiamolo!”, suscitando in molti preoccupazione e disapprovazione e diventando interessante spunto di riflessione in un articolo apparso sul giornalino della parrocchia, che vi riporto, facendo mie le considerazioni degli autori.

“Ciò che viene affermato nel manifesto elettorale va al di là del tentativo di aggiudicarsi il voto di persone credenti, ma rivela il desiderio di appropriarsi in modo esclusivo del messaggio cristiano per esaltare la propria storia e la propria cultura.
Le testimonianze bibliche e l'insegnamento di TUTTE le chiese cristiane invece affermano: - Il crocifisso è il simbolo di Gesù Cristo e della Sua storia. Non può perciò essere la storia esclusiva di un gruppo o di un popolo da difendere contro chi è diverso. E' la storia di Dio che si è incarnato ed è diventato uomo per condividere l'esistenza umana fino in fondo. Solo in questo senso può diventare anche la nostra storia, cioè la storia di ogni uomo e ogni donna, che si fa coinvolgere e trasformare dal messaggio d'amore e vita nuova che Gesù Cristo ha rivelato con la sua vita, passione,morte e resurrezione.
Il crocifisso è prima simbolo della sua compassione, cioè dell'opzione per i più deboli, i piccoli, gli esclusi, gli stranieri ( “ero straniero e non mi avete accolto “ Matteo 25), della sua disponibilità all'incontro, all'accoglienza poi della sua passione e sofferenza.
Gesù stesso era incompreso, deriso, schernito, tradito, lasciato solo,rinnegato,accusato ingiustamente, torturato, messo a morte “fuori della città”. Non è certo una storia gloriosa né esaltante, né di potere, né di autoaffermazione, né d'imposizione..
Nessuno può appropriarsi del simbolo della croce per identificarlo con la propria storia. Al contrario il messaggio di Gesù crocifisso mette in crisi la nostra identità e la nostra storia. In quanto credenti siamo chiamati piuttosto a parteciparvi, vivendo il suo messaggio, condividendo la sua passione, l'amore per ogni essere umano, cercando di scorgere il suo volto in quello dei minimi, dei più bisognosi, dei derisi, degli esclusi, degli stranieri e impegnando per loro la nostra passione. Un cammino che va dalla testa ai piedi, cioè dai nostri pensieri e progetti ai piedi e alla vita dell'altro in logica di servizio, di riconciliazione, di gratuità,di giustizia, di pace e di amore. Il resto è tragica menzogna e strumentalizzazione “

(Anna Zeli, pastore della chiesa valdese di Brescia
Don Fabio Corazzina, parroco di S. Maria in Silva a Brescia)

A mio parere il messaggio di Cristo afferma valori universali, al di là del credo religioso e politico, in cui possiamo ritrovarci e credere tutti per contribuire a un mondo migliore.
Con questo auguro Buona Pasqua e tanta serenità a chi avrà la pazienza di leggermi.



Questo invece è il manifesto di maggiore impatto della serie creata da don Luca Paitoni. Nessun intento commerciale: dietro i poster in città e provincia con frasi evangeliche ci sono un sacerdote bresciano e un gruppo di giovani, Cristo Morfosis Cliccando QUI potrete leggere l'articolo di Bresciaoggi che ne spiega l'iniziativa.

13 commenti:

Aliza ha detto...

ti abbraccio Luigina bellissimo il tuo post...Buona Pasqua a tutta la tua bella famiglia.

amalia ha detto...

e allora teniamocelo questo Crocifisso che non ha mai offeso nessuno.
Bello il post brava
Affettuosi auguri di Buona Pasqua

Luigina ha detto...

@ Aliza grazie per la condivisione. Ricambio di cuore l'augurio anche a te e ai tuoi cari

@Amalia l'importante è tenere il suo messaggio nella mente e nel cuore e non utilizzarlo come pretesto per affermare la propria supremazia religiosa o politica.Ti abbraccio e ti rinnovo i miei più affettuosi auguri.

Jasna ha detto...

Bel post... devo sire che non scrivi più molto ma quando lo fai azzecchi l'argomento attirando l'attenzione... personalmente sai come la penso... credo che chi si attacca ad un crocifisso al muro per colpire la chiesa cattolica di oggi... non vedendo quel Povero cristo che si è sacrificato probabilmente anche per loro... Non giudico ... personalmente pur essendo una scettica su molte cose a me non da fastidio ... anzi , in certi luoghi come l'ospedale mi rassicura. Un'abbraccio e buona pasqua anche a te... se riesco oggi ti chiamo un bacio.

Ishtar ha detto...

Mia cara tutti portiamo la nostre croce...un forte abbraccio e auguri di buona pasqua a te e alla tua famiglia con affetto

giovanna ha detto...

Buona Pasqua, Luigina.
A te, i tuoi cari e tutti i tuoi lettori.
un abbraccio
g
Ps: a prop del tema del tuo post, mi trovo a condividere (mio malgrado, forse per l'educazione ricevuta, che in fondo non ti abbandona mai...) l'osservazione di Jasna: "... in certi luoghi come l'ospedale mi rassicura"

riri ha detto...

Cara Luigina, intanto complimenti perchè te li meriti, è un post molto interessante, poi anch'io penso al di là del credo religioso che bisogna aver cura di questo "crocifisso" in tutti i sensi. Il messaggio fatto dal Parroco attraverso i cartelloni è arrivato sicuramente un pò a tutti, difficile girarsi dall'altra parte, come spesso molti fanno, dal punto di vista della comprensione e carità cristiana, che dovrebbe essere un segno di crescita interiore e migliorarci là dove ce ne fosse bisogno:-)
Ti abbraccio ed un caloroso saluto al tuo Gabriele :-) Ti scrivo mail..

Alberto ha detto...

Auguri di un mondo migliore.

Paola ha detto...

Ciao cara Luigina tanti cari auguri di Buona Pasqua a te e famiglia e che sia una giornata piena di allegria e spensieratezza!!!
Se gradisci nello “Scrigno dei Tesori” per domani troverai un pensierino che ti aspetta...
Un abbraccione!!!

Luigina ha detto...

Luigina ha detto...
@E' vero Jasna non per cattiva volontà, ma perché in questo periodo ho avuto un po' di impegni di diverso tipo e mi è mancato il tempo materiale. Spero di rifarmi presto. Questo argomento mi ha colpito molto e ho sentito il bisogno di condividerlo con qualcuno. Un bacione e un augurio di una felice Pasqua a te e ai tuoi tesori.
@ Ishtar hai ragione, l'importante è accorgersi di chi ce l'ha più pesante per sentire più leggera la tua. Ricambio di cuore il tuo augurio
@ Giovanna è sempre un piacere ritrovarti. Credo che molte persone anche non credenti provino la stessa sensazione. Ti rinnovo gli auguri anche qua e GRAZIE!!!

@Benvenuto Alberto! Non ho ancora smesso di sperare in un mondo migliore.Ho visto che nel tuo blog hai trattato anche tu recentemente un aspetto dello stesso argomento.Verrò a leggerti ogni tanto
@ Paoletta, dispensatrice generosa di premi, GRAZIE per il tuo bel augurio che ricambio con un abbraccio e un bacione

il monticiano ha detto...

Anch'io mi associo e approvo le giuste considerazioni degli autori di quell'articolo.
Grazie Luigina e auguri di cuore a te e ai tuoi cari.

Fernando pannone Pessoa ha detto...

Sono perfettamente in linea con il tuo pensiero, che devo dire diventa anche messaggio per tutti..... non a caso cerco come te di offrire un messaggio che estrapola un po' dalle regole ecclesiastiche che molti ritengono di fiato al collO e solo di natura istituzinale... Il messaggio di Cristo è chiaro solo che purtroppo come dici te viene strumenrtalizzato per un tornaconto che non ha niente a che fare con ka fede....nel mio blog se tu vedi ho cercato di trasmettere solo pensieri e parole che Gesu' mi ispira attraverso racconti di vita e poesia semplice e comprensibile... I simboli, e tutto cio' che la chiesa ci impone di fare, fa parte della storia dell'umanitra' che pur si deve sostenere in termini economici..... ma un conto è elomosinare per il necessario un conto essere ricch ie borghesi in nome di chissa' quale Dio....conludo sperando di essere sta abbastanza chiaro per il discorso delle donazioni che pur ci poteva stare... ma che un po' lo capito io, un po' sotto tuo suggerimento mi e' sembrato una miseria nella miseria... il tuo post, cade a fagiulo in un giorno importante per tutti e non solo per quelli che si inginocchiano ai piedi di un ccrocifisso... buona Pasqua Luigina.

Luigina ha detto...

@ Aldo grazie per la condivisione. Spero che la tua Pasqua sia stata serena...almeno nel cuore. Ho appena congedato gli ospiti, dopo una bella sfacchinata, ma sono contenta. Fra poco vado a leggere il tuo nuovo post
@ Tony nei prossimi giorni vengo a leggere meglio i tuoi blog, per capire meglio. Lo scopo dell'ultimo è lodevole, ma non mi permetto di giudicarti senza sapere cosa ti ha spinto a farlo, comunque google adsense viene utilizzato da molti blogger per autofinanziarsi senza chiedere niente a nessuno. Spero che la tua Pasqua sia trascorsa serenamente e ti abbraccio con l'affetto di sempre