domenica 5 settembre 2010

La mia città è diventata un giardino


Da venerdì Brescia è diventata anche quest'anno un giardino grazie alla manifestazione "Fiorinsieme 2010", organizzata dai Florovivaisti Bresciani, in collaborazione col Comune di Brescia, nella storica Piazza del Duomo della mia città e durerà fino al 26 settembre.
Credo di aver ereditato l'amore per i fiori ed i giardini dal mio babbo che ha curato per dieci anni, come giardiniere, la tenuta del Groppolo di Gavirate (Varese) durante la mia infanzia, in quello che nei miei ricordi è rimasto un angolo di Paradiso terrestre, perciò oggi pomeriggio sono andata a vedere la manifestazione che ha trasformato una delle piazze più belle della mia città in un maestoso parco con oltre 1200 metri quadrati di giardini verdi, ricchi di piante e alberi delle più belle specie e varietà.
L'ambizioso progetto si pone l’obiettivo di diffondere una corretta conoscenza e cultura dell’ambiente che troppo spesso oggi viene a mancare, ma che forse necessita di maggior attenzione, poichè giardini, parchi e terrazzi non debbano essere soltanto gradevoli esteticamente ma che possano anche inserirsi armoniosamente nel proprio contesto ambientale, senza alterare le dinamiche e i processi naturali.
Così, oltre ad aver scattato col mio cellulare qualche fotografia per potervi dare l'idea,sfogliando
l'album Fiorinsieme 2010, ho anche fatto qualche acquisto per sostituire i gerani del mio balcone, ormai malandati, con le prime viole del pensiero della stagione e un cespuglio di lantane.
Potrete sfogliare l'album dal nuovo sito, di cui sto imparando a gestire la galleria delle immagini, facendo partire la slideshow dalla prima oppure cliccando nella prima immagine per ingrandirla e poi avanzando cliccando sulla parola NEXT che vi apparirà in alto a destra.

15 commenti:

Jasna ha detto...

Una bella iniziativa No! Per lo meno anche il centro di brescia ... a mio parere già bello così si colora di verdi smeraldo... e rende i monumenti ingrigiti da smog e inquinamenti vari .. più gradevoli alla visita sia dei bresciani che dei tanti turisti che la animano tutti i giorni

Luigina ha detto...

Che velocità! ho appena pubblicato e già hai commentato. Spero che anche la tua giornata sia stata colorata e allegra come la mia. Le foto non sono ancora nell'ordine esatto, ma devo ancora imparare a spostarle nella visualizzazione. Buonanotte bellissima!!!

maresco martini ha detto...

La tua città è bella da sempre, io la ricordo nel 1955 ero militare al car. mi colpì il verde, da noi in Toscana in quell'anno c'era una siccità tremenda. Poi Brescia se abbellita dai fiori...... . Quì a san miniato i gerami sono ancora belli. UN SALUTO

il monticiano ha detto...

Sì Luigina,il titolo che hai dato a questo tuo post è proprio azzeccato.
Io sono un perfetto ignorante per quanto riguarda il "pollice verde", ma le tue splendide foto che ho ammirato mi hanno allietato gli occhi e lo spirito.
La foto del giardino con vialetti e
cascatella è veramente una delizia.
Ti faccio i miei più sinceri complimenti.

riri ha detto...

Belle foto, amo molto i fiori, anche se è difficile tenerne alcuni. Concordo che l'amore per le piazze fiorite dovrebbe essere qualcosa che stimoli ad un vissuto più in linea con la natura ed il rispetto dell'arredo urbano.
Un abbraccio

amalia ha detto...

vedo che ti stai gia' preparando per il concorso "terrazza d'oro 2011" cercando degli spunti dalla tua citta'peraltro bellissima.
un caro saluto

Luigina ha detto...

@ Maresco benvenuto nel mio blog, come tutti gli amanti dei fiori e della natura come te. Sì la mia città ha un clima favorevole al mantenimento del verde delle colline che la circondano, ma quest'anno è stato messo a dura prova dall'afa che ha accentuato il caldo di questa lunga estate. I miei gerani sono stati aggrediti dalle larve di farfalline marroni che hanno traforato tutte le foglie e poi divorato i gambi fino alle radici, rendendo inefficaci tutti i trattamenti suggeritimi dagli esperti.

@ Aldo, troppo buono: anch'io devo imparare ancora molto in questa materia, ma è molto appassionante. Spero tu sia riuscito a sfogliare tutto l'album e a vedere tutte le foto in alta definizione, ingrandite

@ Rirì concordo con quello che dici anche tu circa la difficoltà di mantenere alcuni tipi di fiori soprattutto su un balcone esposto tutto il giorno al sole e alle intemperie. La manifestazione che ho visto ha anche un fine...commerciale, ma l'idea di fondo è molto interessante, per questo me la son sentita di sponsorizzarla sul mio blog, che parla d'investimenti in.... affetti perché credo che l'amore per l'ambiente dove viviamo sia un investimento importante per noi e per chi verrà dopo di noi

Luigina ha detto...

@ Ciao Amalia, hai commentato mentre rispondevo ai commenti precedenti. Credo che non riuscirò mai a vincere il tuo concorso e a competere con le vostre terrazze. Ma per me è stato già un onore parteciparvi. Un caro saluto anche a te e alla tua allegra combriccola e un abbraccio

L'uomo nell'ombra ha detto...

I conigli e pulcini mi ricordano di quando ero piccolo e d'estate andavo da mio nonno in campagna. I Giganti cantavano :"Mettete dei fiori nei vostri cannoni
perché non vogliamo mai nel cielo
molecole malate,
ma note musicali
che formano gli accordi
per una ballata di pace". E le tue foto sono un bell'accordo alla pace.
PS: grazie de me e dal mio "pulcino" :-)

Luigina ha detto...

@ Grazie a te e al tuo pulcino Freb: mi piace l'accostamento che hai fatto fra le mie foto e quella canzone che risveglia anche a me dei bei ricordi. Quella del tuo pulcino che mi porge un fiore da mettere nel mio cannone di pace me la sono stampata nella mente e ogni volta che ci penso le sorrido

riri ha detto...

Un abbraccio ed un caro saluto al prof. Qui tempo bello, speriamo che duri:-)

riri ha detto...

Buon fine settimana, un abbraccio ed un sorriso:-)

Luigina ha detto...

@ Rirì, uno spiraglio nei preparativi per domani per ricambiare anche a nome di Gabriele saluti ed abbracci anche per il vostro weekend che vi auguro sereno fuori e dentro con affetto.

Aliza ha detto...

ciao Luigina come stai?? e la tua famiglia? spero tutto sia tranquillo e sereno, un abbraccio

Luigina ha detto...

@Aliza io sto bene, grazie, ma è un periodo molto intenso che mi impedisce di dedicarmi al mio blog e a quelli degli amici cari che ho conosciuto qui, anche perché devo riorganizzare il mio tempo in base alle novità di famiglia: la pensione di Gabriele, il nuovo nipotino in arrivo ..con qualche complicazione, controlli medici e qualche vacanzina rinviata per motivi vari. Ma ritornerò presto a farmi viva anche da te. Intanto ti abbraccio con tutti i fedelissimi che non mi hanno dimenticato e che porto sempre nel mio cuore