domenica 6 febbraio 2011

La forza del sorriso di un bambino



Ti deludono le persone a cui hai dato troppa importanza, ma il sorriso di un bambino non ti delude mai.
Oggi l'ho sperimentato di nuovo, quando mi hai regalato il primo sorriso, per la prima volta da quando sei nato, e nonno Gabriele è riuscito ad immortalarlo dalla webcam.
Questo sorriso ha cambiato la mia giornata e accompagnato ogni mio pensiero ed ogni mio gesto. Mi ha restituito una sensazione interiore di benessere che negli ultimi giorni avevo perso. Mi sono ritrovata a sorridere da sola, ripensando a quel momento. Mi ha procurato una tale emozione che al solo poterla raccontare si rinnova.
E' stato un po' come incontrare me stessa bambina e riappropriarmi della spontaneità, dell'innocenza e del candore disinteressato dell'infanzia. Racchiuso nel tuo sorriso  mi è sembrato di vedere l'universo intero e tutte le cose belle della vita.

12 commenti:

amalia ha detto...

Dolcissimo , bellissimo, tenerissimo ,immagino la tua felicita',goditi questa meraviglia
Un abbraccio anche da Gianni e Carlo

riri ha detto...

Che meraviglia Luigina..ecco come sorridere alla vita:-)
Un bacio

Kaishe ha detto...

Non per caso la data di questo post è quella della "Giornata epr la Vita"...
E la vita ti ha fatto un regalo meraviglioso con questa nuovas creatura.
Da amare e custodire.
Da far crescere e guidare.
Da portare sempre nel cuore ma lasciare andare.
Vi auguro tantissimi sorrisi!

Luigina ha detto...

Bentornata Amalia:devo imparare ad accontentarmi di questi sprazzi di felicità e farli durare. Ricambio l'abbraccio di tutti e ...3 ;) con l'augurio di poterne presto godere anche voi.

@Rirì purtroppo la vita non sempre ci sorride e bisogna cogliere l'occasione. Nel mio blog non riesco a scrivere solo di cose divertenti :)

@Kaishe sì, non è stato un caso averlo fatto coincidere con questa data, tenuto conto anche dell'argomento del mio precedente, che tuttavia,fa sempre parte della vita.E' stato proprio un bel regalo. Grazie dell'augurio e buona giornata

MariaTeresa ha detto...

La mia giornata comincia allegra dopo aver visto Alessandro e il suo sorriso. Sono tanto contenta per voi Luigina e grazie per averci fatto partecipi anche noi bloggher . Aspettavo di rivederlo!! Ma com'è diventato grande!!Sarà forse il vestitino già da ragazzo? Io vi abbraccio

Jasna ha detto...

I bambini sono un' antidoto contro l'infelicità... Un loro sorriso apre porte chiuse da anni. Goditi questi momenti... anche se brevi e portali nel tuo cuore.

Luigina ha detto...

@Maria Teresa quel sorriso me l'ha fatto proprio quando gli ho detto che era diventato grande e ancora più bello dall'ultima volta che l'avevamo visto,2 settimane fa, come se avesse capito.Ormai i neonati non li vestono più come ai nostri tempi ;)) e lui era nel marsupio appeso al collo del suo papà.
@ E' proprio vero Jasna e tu lo sai meglio di me. Sto imparando a godermeli. Domani comunque avremo l'occasione anche di prenderlo in braccio e di parlare con Francesca che ora fa dei bei discorsi lunghi e spesso molto divertenti

il monticiano ha detto...

E questo tuo post così commovente conferma la tua sensibilità.
Un abbraccione ad Alessandro.

Kaishe ha detto...

E sì... non si vestono più i neonati come una volta.
Che poi, ai miei tempi, mica ci vestivano. Ci fasciavano come mummie.
Così vi venivano le gambe diritte, diceva la nonna.
Sarà...

Buongiorno Luigina e tutti.

l'avvocato ha detto...

Che spettacolo !!!!! E secondo me assomiglia proprio alla nonna....:)
Un sorriso così ripaga di tutto e fà dimenticare ogni avversità. A presto

Jasna ha detto...

lo sai che ti assomiglia ... più lo guardo più ci vedo lo sguardo tuo e della tua mamma...

Luigina ha detto...

@ Aldo credo che davanti al sorriso di un bambino nessuno possa restare insensibile.

@ Kaishe ai miei tempi, ancora + lontani dei tuoi mi hanno fasciato fino a 9 mesi :( Eppure le gambe le ho belle storte :)))

@ Avvocato e Jasna io non osavo dirlo, ma avevo notato fin da subito che mi somigliava e ne sono contenta. Anzi mi ricorda il mio fratellino quando era appena nato. Oggi siamo andati a trovarlo e appena ci ha visto ci ha fatto un sorriso come se ci avesse riconosciuto.Però dobbiamo stare attenti ad equilibrare fra lui e la sorellina le nostre attenzioni per non suscitare gelosie in Francesca che è molto sensibile