domenica 10 febbraio 2013

Il tango bella metafora della vita

Qualche giorno fa ho ricevuto dall'amica blogger Rirì il link di questo bellissimo video che oltre ad avermi affascinato e commosso per il suo significato simbolico, ha risvegliato in me lontani ricordi.


 


Infatti, per qualche minuto, mi sono sentita come la piccola Georgina, fra il mio papà, esperto ballerino di tango argentino e la mia mamma che, per amore, lo aveva imparato e ....dalla loro passione ...sono nata io.
Tutto ciò ha stimolato la mia ricerca e riflessione sulle interessanti analogie che ci sono fra questo ballo, diventato recentemente patrimonio dell'umanità, la vita e l'amore in generale e il rapporto di coppia in particolare.
Nel tango, come in amore, la passione non basta: entrambe, come ogni altra arte, vanno affinate ed  esercitate e in esse uomo e donna hanno passi e ruoli diversi, ma ugualmente importanti.
L’uomo conduce ed esalta la femminilità della donna  che segue i suoi passi al meglio, ma pochi  riconoscono la bravura di chi conduce la danza.
Anche nella vita, l’uomo è al servizio della donna e della famiglia per garantire cura e sicurezza alla nuova creatura di cui la donna è portatrice. Quando quest’intesa riesce si attua la magia: tutto fluisce e funziona in maniera armoniosa e anche chi guarda percepisce la bellezza unica e irripetibile della danza.Un tango dura qualche minuto, ma in quel breve tempo si possono individuare molte delle dinamiche di coppia che mettiamo in atto nella vita.
Per incontrare l’altro in amore come nel tango, bisogna per prima cosa saper stare con se stessi, esprimendosi ciascuno nel proprio femminile o nel proprio maschile, dare attenzione e ascoltare l’altro per andare nella stessa direzione.Qualche volta si possono sbagliare i passi ed essere fuori tempo, ma  l'importante è metterci l'impegno e la voglia per rientrare in sintonia col partner.

Oggi alle giovani coppie risulta più difficile di un tempo e  la tentazione di desistere è sempre dietro l'angolo, spesso per eccessiva o scarsa considerazione di se stessi e incapacità di adeguarsi ai cambiamenti, E allora succede come nella pista da ballo che la disarmonia di una coppia crea problemi anche a quelle che ballano loro accanto.

8 commenti:

Jasna ha detto...

Commovente!
é incredibile cosa traspaia da questo video... la passione, l'amore, la protezione nel cullare questo bimbo curioso e sorpreso... da parte di entrambi i genitori. Un nucleo... un tutt'uno con il modo ...per alcuni minuti tutto li... l'uno nell'altro.
grazie

riri ha detto...

E' bello seguire i tuoi ricordi dolcissimi, ne sono contenta. Ed è vero, la metafora della vita consiste nel danzare insieme, anche se spesso i passi sono discordi..
Un abbraccio.

nucci massimo ha detto...

straordinari ballerini, e indovinata metafora, e poi anche tu che ci metti del tuo sempre con la grazia che hai.
Bello davvero. Ciao

Luigina ha detto...

@ Grazie Jasna, Rirì e Paolo di aver lasciato una traccia del vostro passaggio in un giorno così speciale e pieno di coincidenze per la storia del nostro paese,della Chiesa e dell'umanità che si incrociano ancora una volta con quelle della mia famiglia

Vilma Bellucci ha detto...

Ho visto il video, sono appassionata di ballo, visto che anche mia figlia è una ballerina di danze standard e latino americani. Anche io adoro il tango... un ballo che comunica, sensuale...Si può dire che danzare è come fare poesia con i gesti.
Buona serata

Luigina ha detto...

Grazie Vilma per il bel paragone che hai colto fra questo ballo e la poesia. Un augurio anche per la tua bellissima figlia ballerina

MariaTeresa ha detto...

Grazie per aver segnalato e pubblicato questo video.Ci è piaciuto così tanto che lo abbiamo usato domenica scorsa nell'incontro di preparazione al matrimonio in parrocchia.Quindi Luigina hai contribuito anche tu a quella serata.I ragazzi lo hanno molto apprezzato!!

Luigina ha detto...

Marie Teresa e Vincenzo sono felice di potervi essere stata utile nella vostra bella "missione". Auguro a voi e alle coppie di futuri sposi che state preparando al matrimon io di riuscire a metter in pratica questa bella metafora della vita che rappresenta così bene questo ballo. Un abbraccio di quelli che sai