domenica 19 ottobre 2008

CARA FRANCESCA......

Cara Francesca ,
è da tanto tempo che medito di scriverti questa lettera, che spero tu un giorno leggerai, per capire quanto sia stata importante per me e per nonno Gabriele la notizia che stavi per arrivare nella nostra vita e come abbiamo vissuto noi la tua attesa.
Sei stata concepita in uno dei momenti più difficili e tristi per noi e in particolare per me, ma sapere che stavi per arrivare è stato come un raggio di sole che ha illuminato il cammino difficile che stavamo percorrendo e ci ha dato il coraggio necessario per affrontare le prove dure che ancora ci aspettavano: la morte di quello che sarebbe stato il tuo bisnonno Pietro e la mia operazione per l'asportazione di un tumore.
Abbiamo trepidato per la salute della tua mamma per i primi tre mesi, poi è stata una gioia immensa vederti nell'ecografia quando eri ancora un “ fagiolino” e sapere che crescevi bene.
Per me è stata un'emozione fortissima il 15 agosto vedere. per la prima volta. che ti muovevi nel grembo della tua mamma, appoggiare la mia mano su di te e “sentirti” viva, come quando aspettavo il tuo papà. Qualche giorno dopo ho iniziato la chemioterapia e quel contatto mi ha dato un'energia nuova per affrontarla con coraggio.
Con impazienza aspettavamo di sapere se saresti stata una femminuccia o un maschietto e ti confesso che sono stata felicissima di sapere che saresti nata tu, perché avrei desiderato anch'io dare una sorellina al tuo papà, ma purtroppo non è arrivata, per motivi indipendenti dalla nostra volontà.
Adesso mancano meno di 3 mesi alla tua nascita, ma già da tempo ogni tanto mi sorprendo ad immaginare come sarai, prima di addormentarmi: i tuoi occhi, il tuo naso, la tua bocca, le tue manine, i tuoi piedini, la tua pelle, il tuo sorriso. Ogni volta provo ad immaginarli diversi, ma il risultato è sempre un'immagine bellissima e allora prego il Signore che tu nasca sana, ma soprattutto che tu cresca felice, anche se non è facile il tempo in cui hai scelto di nascere.
Molte insidie potranno presentarsi sul tuo cammino e per voi bimbi la vita sarà difficile; molto opportunismo e sempre più cattiveria potrebbero venire a turbare la tua innocenza, ma sono sicura che i tuoi genitori sapranno proteggerti da questo ed aiutarti a crescere nel modo migliore.
Noi speriamo di diventare per te dei bravi nonni e delle figure importanti per la tua formazione, come lo sono stati Aldina e Pietro per il tuo papà e Luigi e Clara per la tua mamma.





Brescia aprile 1982: Michele con nonno Pietro















Varazze luglio 1980: Michele con nonna Aldina

Questa settimana la tua mamma ha accettato volentieri la mia offerta di confezionare la copertina per la tua carrozzina e questo mi ha procurato una grande gioia e nuovo entusiasmo.
Sono andata alla ricerca delle riviste specializzate in lavori a maglia e all'uncinetto per neonati, ora introvabili nelle edicole, ma che avevo conservato gelosamente quando preparavo, con l'aiuto di mamma Aldina, il corredino del tuo papà.
Che tenerezza ho provato pensando che avvolgerà e scalderà il tuo corpicino! E' stata un'emozione grandissima, forse più forte di quella provata quando stavo per diventare mamma.
Ne ho trovate tantissime tutte meravigliose, c'è solo l'imbarazzo della scelta, A me ne piace molto una verde chiaro con ricamo a punto smock, ma lascerò alla tua mamma la scelta.
Il calore di questa copertina ti farà sentire tutta la tenerezza e la protezione delle persone che hanno cominciato ad amarti prima ancora che tu nascessi.
Aggiungo qui il link di una bellissima canzone di Povia che ti ha dedicato la mia amica Stefi TI insegnerò

29 commenti:

JANAS ha detto...

Una lettera veramente bella, ricca di sentimenti semplici e veri, quasi avverto la tua trepidazione, non vedi l'ora di sfiorare il suo tenero visino eh?
Questo parole che hai scritto, saranno per lei un ricordo da portare sempre con se...ne sono sicura! Sapere di essere amata, desiderata, prima ancora di venire al mondo, le darà una bella carica di sicurezze per affrontare qualsiasi cosa!
La tua copertina l'avvolgerà sempre come un tuo tenero e sempre presente abbraccio!
Tre mesi per chi attende questo lieto è vento sono lunghi a passare...ma arriveranno e quel giorno...quel giorno sarà veramente speciale!
un abbraccio nonnina....

JANAS ha detto...

ma guarda come ho scritto evento ...
ahahah!
E' vento
lieve
che
giungerà leggero
fra le pieghe della vostra sera
a rinfrescarvi
di nuovo amore
e nuova vita!

Lucignolo ha detto...

Cuore di nonna !

Auguro che sia forte e sana, una pronta a sfidarlo il mondo a cui va in contro, sicura che la felicità la trovi dentro se stessa.

A te che sei nonna ti vorrei dire di non educare troppo, che per quello ci sono i genitori, e avranno certo le loro di idee formative, i nonni devono mantenere un profilo basso, direi soprattutto compagni di giochi, che poi da bimbi la maggior parte delle cose si imparano coi giochi.

Sai che ora dopo quel che hai scritto siam qui tutti ad aspettar di vedere cosa è cresciuto da quel "fagiolino" !

ByBy

Luigina ha detto...

@Janas che bello leggerti al risveglio a condividere con me questa gioia. Ho pensato che avessi scritto apposta evento così, proprio perché per noi è stato il vento che ha cambiato in positivo la rotta della nostra vita. Sono proprio belle le parole che mi scrivi. Le conserverò gelosamente anche nel mio cuore. Non mi ricordo se te l'ho già scritto, ma riguardo alla luna piena avevi ragione tu: l'11 gennaio.
@Lucy sei rientrato alla grande anche da me. Grazie per l'augurio e per il consiglio, che seguirò senz'altro. In questo ho davanti l'esempio dei miei suoceri che sono stati nonni esemplari, non si sono mai sostituiti a noi, né lo hanno viziato, nonostante fosse l'unico nipote, ma per Michele sono stati un'importante figura di riferimento e lo sono ancora adesso che non ci sono più. Buona giornata a tutti e 2

sirio ha detto...

Buon pomeriggio Luigina!

Non prendere impegni per domani,sei invitata da me...

Sorpresa!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bel modo per rientrare nel blog! Bella lettera davvero!

riri ha detto...

Cara Luigina è una lettera dolcissima quella che hai scritto,mi ha profondamente commosso,perchè sento,avverto anch'io,un pò,le tue trepidazioni,avendole già vissute.
Francesca..
dolce bocciolo di rosa,
ti affacci sui prati ridenti,
la nonna raccoglie i sorrisi,
la vita diventa più lieve.
Un abbraccio

Luigina ha detto...

@ Sirio cosa festeggi? Compleanno?
@ Daniele, grazie: un tuo complimento è sempre un onore
@ Riri anche tu mi commuovi. Sempre spontanei e bellissimi i tuoi versi
Ho copiato tutti i vostri commenti sotto la lettera che stamperò da dare a Francesca quando sarà in grado di capire.

Jasna ha detto...

sono senza parole... :,,,,/ staordinaria emozione .... vera intensa, entusiasmante... sarà sicuramente un bel ricordo per la tua Francesca... il primo di molti alstri. ciao nonna LUY buona notte!

Renata ha detto...

Una bella rentrée,cara Luigina !
Un modo gentile per convolgere i sentimenti di chi ti vuole bene. E siamo tanti.

Sarà un copertina splendida e soprattutto calda. Un abbraccio.

Mat ha detto...

che meraviglia questa lettera!
tu sei la nonnina e puoi salutare francesca quando vuoi...io aspetto che nasca! :)

Luigina ha detto...

@ Jasna mi mancavi: sono felice di condividere con te questi momenti. Spero che la tua latitanza sia solo una pausa di riflessione come la mia e che tu possa tornare più in forma di prima a trasmetterci anche le tue emozioni
@Renata tu le hai già provate queste emozioni e per questo credo che la tua partecipazione sia ancora più intensa. Grazie!
@Mat grazie anche a te per la partecipazione: vi terrò informati tutti dell'evoluzione

Stefi ha detto...

Questa lettera è.. bellissima!
E mi ha fatto venire in mente una canzone.. una specie di ninnananna, parole nascoste dal sottovoce.. ma ci risento tutto quello che scrivi tu! Quasi fossi lì a fianco, a guradare la bimba sorridere..


Un abbraccio! e una sorridente giornata!

Nicola ha detto...

Ciao Francesca,ho un nipotino di 18 settimane si chiama Gabriele ogni volta che vado a trovarlo mi fa dei strani sorrisi,mi prenderà in giro?
Luigina hai scritto delle cose bellissime.....
Un caro saluto

Stefi ha detto...

uups! dimenticavo la canzone!!eheh
ti insegnerò

Luigina ha detto...

@Stefi sei mitica! Povia mi piace moltissimo e questa canzone è veramente bella,metto subito il link sotto il post.
@Nicola ho visto le foto del tuo nipotino (Gabriele si chiama anche mio marito: è un nome bellissimo. Non credo che ti prenda in giro, anzi penso che il suo sia un sorriso di complicità che a volte manca fra figlio e genitore.

Jasna ha detto...

Contaci.. Luigina, sto coltivando altri interessi oltre il blog... ti dirò che da una parte sono contenta di aver guarito, se così si può dire, la mia dipendenza. trovando canali alternativi... ma vi leggo tutti i giorni... sempre con molto interesse... ma soprattutto con sincera stima e amicizia....

stopdrug ha detto...

molto toccante come lettera...

rosy ha detto...

Sicuramente sarai una nonna eccezionale... immagino con quale tenerezza sferruzzerai la copertina, anche a me piace molto lavorare a maglia....quando erano piccoli i miei facevo loro tanti bei pull ricamati a punto maglia, con orsetti, casine, panni stesi ad asciugare... mi divertivo anche a farli. Bacioni

Luigina ha detto...

@ Grazie stopdrug, anche il tuo blog è molto interessante
@Rosy che bello condividere anche conte queste piccole gioie. Grazie

Elsa ha detto...

che parole...
posso solo dire...e cosi sia.
bellissima lettera...va oltre oltre oltre.
un bacio
Elsa

Luigina ha detto...

Ciao Elsa! Grazie! Se leggi anche il testo della canzone che mi hai dedicato Stefi c'è anche il mare ....

Elsa ha detto...

cara Luigina il commento che troverai dopo il tuo da me. Non è riferito a Te sia chiaro...
Ho dovuto scriverlo in seguito ad una mia riflessione.
Purtroppo ci sono persone che vedono in ciò che scrivo solo poesie di natale...( senza nulla togliere al natale per chi lo vive intensamente).
Tu sai che ciò che scrivo mi viene dal cuore...in tanti lo sapete...ma ho avuto il sentore che qualcuno disprezzi ... questo va anche bene, siamo liberi. Tenevo solo a ribadire il mio di dentro sempre vero.Ma tu questo lo sai. Un abbraccio forte.
tvb
Elsa

Luigina ha detto...

Elsa lo avevo capito: non preoccuparti! Ormai fra noi penso che ci sia una certa empatia. Un bacio e buona giornata

sirio ha detto...

Luigina,non ti conoscevo così poetica!
In questa lettera hai riversato tutto ciò che c'è di bello in te,puoi esserne fiera!

Un caro saluto,a presto.

stella ha detto...

Ti ripeto ciò che ti dissi: Ti godrai il tuo nipotino che avrà tante coccole da te.

Non avevo, però, previsto che fosse femmina e Francesca è un bel nome,mi è sempre piaciuto.

Cara Luigina la tua lettera è dettata dal cuore,pertanto è ricca di amore.

Luigina ha detto...

@ Sirio più che poetica sono spontanea: se qualcosa mi viene dal cuore mi riesce facile scriverla e ne sono fiera se viene apprezzata. Grazie!
@Stella: grazie anche a te di aver capito e di partecipare alla mia gioia.
Buona giornata a voi 2 e a tutti quelli che passeranno di qui fino a stasera

trillina ha detto...

Un pensiero commovente, un'idea dolcissima quella di scrivere ad una nipotina ancora sconosciuta, che poi sconosciuta non è perchè è figlia di tuo figlio! Auguri per questa nascita: che sia buona, brava e bella.

Luigina ha detto...

Grazie trillina del tuo augurio!Ho curiosato un po' nel tuo simpatico blog che ha un nome simile a quello della mia amica Renata e ti faccio i complimenti. Verrò presto a trovarti e a darti il mio contributo