lunedì 13 febbraio 2012

Quando la morte....

Quando la morte bussa alla tua porta,
fuori la vita può attendere.
A volte entra come una furia
e abbatte con una forza inaudita
anche la porta chiusa con cento mandate
e con un colpo secco
sradica tutto l'albero che sembrava più forte,
senza lasciare a chi resta
neanche il tempo di piangere.
Altre volte fa una visita preventiva, inattesa:
stacca  un ramo secco o malato
e se ne va con un ghigno ed un "arrivederci".
Altre volte ancora entra nella tua casa di soppiatto
e non ha fretta di andarsene,
ma falcia e affastella, con sadico piacere, ad uno ad uno
i fiori, le foglie, i frutti e i rami malati
che tu cerchi di rianimare con le tue lacrime.
E non si lascia intenerire, ma continua a potare
fino all'ultimo respiro della persona a te cara,
bruciando ogni tua speranza

19 commenti:

Aliza ha detto...

coraggio amica mia, ti abbraccio.

Jasna ha detto...

Un abbraccio silenzioso e nessuna parola.

riri ha detto...

Un abbraccio forte forte.

Nicolanondoc ha detto...

Un caro abbraccio.

Gabry ha detto...

Non ho parole ..... solo un grande abbraccio Luigina!

Graziana ha detto...

Un abbraccio carico di tenerezza e affetto

Luigina ha detto...

L'ultima visita di "sorella morte" cari amici non è ancora finita, ma per la mia mamma vorrei che lo fosse per porre fine alle sue terribili e immeritate sofferenze.Grazie infinite per la vostra partecipazione a questo dolore che solo chi ha già provato come voi può capire

amalia ha detto...

Luigina,
ma cosa e' successo? comunque purtoppo capisco che hai perso una persona cara,ti abbraccio forte forte con tanto affetto

Luigina ha detto...

La mia mamma ha finito di soffrire alle 18,05 di questa sera

amalia ha detto...

Luigina
ti sono affettuosamente vicina , capisco il tuo dolore, consolati per la fine delle sofferenze della tua Mamma e pensa quanto a lungo hai potuto godere della sua presenza.
un abbraccio anche da parte di gianni

Gabry ha detto...

Leggo che la tua mamma ha finito di soffrire, ora è lassù che veglia su di te e ti darà la forza di andare avanti....
Un abbraccio affettuoso.

Jasna ha detto...

:,-( ti voglio bene

Vincenzo Trichini ha detto...

Carissima Luigina ho appena letto il tuo post.Non si vorrebbe mai essere dentro a questo dolore immenso come la "partenza" della propria mamma.
Le parole sono inutili, nessuna da conforto e poi ci sono montagne di stanchezza sulle spalle...
Ti sono vicina cara amica.Ti voglio bene.Anche in questi momenti così crudi c'è un senso che noi non vediamo ma c'è.
Maria Teresa

riri ha detto...

Coraggio...ti vogliamo bene.

Arianna ha detto...

Sono vicina a te.
Un abbraccio ...

il monticiano ha detto...

Un abbraccio e la mia solidarietà più sincera.
aldo.

Anna ha detto...

Leggo solo ora... e piango con te, perché un genitore che muore è un pezzo di te che se ne va per sempre. Se ha sofferto come mi sembra di capire, allora che ti consoli un po' il fatto che non soffre più. E che se dall'altra parte c'è un'altra vita, se può vederti e sentirti ancora, sicuramente non vorrebbe vederti triste. Ti abbraccio.

Caterina ha detto...

Ciao cara, un forte abbraccio! La mamma ti vede dal cielo e ti accompagna serena, senza dolori.
Ti penso ed i miei pensieri volano anche ai miei cari

Luigina ha detto...

Ringrazio di nuovo tutti gli amici che sono passati anche più di una volta di qui e hanno lasciato parole che mi sono state di grande conforto.