martedì 31 maggio 2011

Costruttori di pace

Proprio mercoledì 25 maggio, vigilia della cattura di  Ratko Mladić, ho avuto la fortuna di partecipare ad una bellissima serata dove due carissimi amici, Laura e Massimo,di cui vi ho già parlato QUI , hanno potuto presentare  il loro bellissimo documentario DESTINAZIONE SERAJEVO, con il quale raccontano la loro straordinaria avventura in bicicletta per trasmettere il loro messaggio di pace e fratellanza, rappresentato efficacemente anche  nella frase, in fondo alla home page del loro interessantissimo sito e alla fine di questo post, che spero venga raccolto da molte persone. 
Massimo e Laura 


Penso che ci sia proprio bisogno di messaggi e testimonianze come quelle di Laura, Massimo e Agostino Zanotti, intervenuto alla fine del documentario a raccontare la sua esperienza, durante l'assedio di Serajevo, perché purtroppo le vicende di questi giorni e il clima che si è creato nel nostro paese mi hanno fatto rendere conto che la storia non ci ha insegnato nulla, ma siamo noi che facciamo la storia, ... con le nostre scelte.
Così càpita di leggere sui quotidiani dichiarazioni come quella di un noto parlamentare di un partito considerato determinante per l'equilibrio dell'attuale governo italiano.  definire così il sanguinario boia dei balcani:


«Un vero patriota».
«Non ho visto le prove, i patrioti sono patrioti e per me Mladic è un patriota. Quelle che gli rivolgono sono accuse politiche».
«I Serbi avrebbero potuto fermare l'avanzata islamica in Europa, ma non li hanno lasciati fare. E sto parlando di tutti i Serbi, compreso Mladic. Io comunque - assicura - andrò certamente a trovarlo, ovunque si troverà».
[fonte: "La Repubblica" 27.5.2011
]


E allora io dico GRAZIE a Laura a Massimo e ad Agostino, seminatori e costruttori di pace che impediscono ai semi dell'odio e dell'intolleranza di tornare a germogliare nel nostro paese, perché impariamo a riconoscere anche noi, come dice Gabriele i costruttori d'odio e di morte     


«Ogni faccia è un miracolo. È unica. Non potrai mai trovare due facce assolutamente identiche. Non hanno importanza bellezza o bruttezza: sono cose relative. Ogni faccia è simbolo della vita, e ogni vita merita rispetto. Nessuno ha diritto di umiliare un'altra persona. Ciascuno ha diritto alla sua dignità. Con il rispetto di ciascuno si rende omaggio alla vita in tutto ciò che ha di bello, di meraviglioso, di diverso e di inatteso. Si dà testimonianza del rispetto per se stessi trattando gli altri con dignità.»Tahar BenJelloun 1998


10 commenti:

il monticiano ha detto...

Questo è il secondo tentativo per lasciare un commento.
Spero che adesso vada bene.

Si dice che ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni e che bisogna rispettarle, ma come si può rispettare un'opinione come quella espressa da quel figuro leghista?

TuristadiMestiere ha detto...

cara Luigina, vederlo adesso, anziano e forse malato può generare pietà. Ma ricordiamocelo forte e energico, alla guida di un esercito che ha perpretrato violenze orrende sui civili. Borghezio lo definisce patriota per aver cercato di contenere l'"invasione" musulmana. Io la chiamo pulizia etnica...

TuristadiMestiere ha detto...

uff mi è partito il messaggio e non avevo ancora finito di scrivere!!! Dicevo...quindi ben vengano testimonianze importanti che ricordano a tutti chi è stato davvero Mladic! Grazie per i link, vado a guardarli!

Luigina ha detto...

@Aldo forse perché stavo facendo delle correzioni al testo. Meglio non pensar male, anche se qualche segnale di censura e di sparizioni di commenti e post sospetti c'è.
Infatti gliel'hanno lasciata esprimere e pure pubblicata. Io ravviso un'apologia di reato e accontentarci di accomunare il nostro disprezzo anche verso chi ha votato questo figuro il cui lauto compenso è pagato da tutti gli Italiani grrrr


@Turista io sono cattolica e riesco , seppure a fatica, a provare pietà per chiunque, la testimonianza riferita anche da Gramellini a che tempo che fa mi fa inorridire e anch'io la chiamerei come te. Grazie anche a te che ci fai scoprire e valorizzi le bellezze di questo nostro paese che si chiama TERRA

riri ha detto...

Cari ragazzi, costruire la pace è un'impresa ardua, oggi, poi se ci si mettono alcuni loschi figuri a dire idiozie, monta una bella rabbia...Come voi, ammiro chi si dà da fare per un futuro migliore, fatto di serenità, discussioni, ma niente odio razziale e quant'altro..abbiamo il diritto di parlarne, il dovere di fare in modo che i nostri figli e nipoti ed i giovani trovino un raggio di luce...
Grazie:-) Un abbraccio simbolico e sincero a chi non conosco, un caloroso abbraccio a te Luigina ed al prof. un saluto di rispetto e condivisione.
Buona festa della Repubblica.

Luigina ha detto...

@Grazie per i .."ragazzi" anche a nome di Laura, Max e Agostino che sono veramente delle forze della natura. Sono loro che ci fanno ben sperare per un futuro migliore. Spero tu sia riuscita a vedere il bel video Destinazione Sarajevo. Se esplorerai il loro blog ne troverai altri 8 tutti molto interessanti oltre a molte fotografie ed iniziative. Leggeranno sicuramente il tuo bel commento e questo li spronerà a continuare nella loro opera

riri ha detto...

Grazie Luigina, lo farò oggi, intano un abbraccio triangolare, senza angoli:-)a tutti e se piove..prenderemo l'ombrello e balleremo sotto la pioggia, come mi dici spesso;-)

Luigina ha detto...

@ Rirì visto tuo commento anche da LauraMax: grazieee anche da parte mia :*

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Luigina, grazie del tuo "intervento" ne sono rimasto colpito.
Questo post è molto interessante, conosco la storia anch'io (in parte dai giornali e tv), i tuoi amici sono eccezionali, amo la pace e quelli che si battono per un mondo migliore.
Un caro saluto.

Luigina ha detto...

@ Grazie anche a te Nicola anche a nome di Laura e Max, non avevo dubbi sul tuo pensiero riguardo a questo argomento.